Ma come motivare prima di tutto chi ha altre possibilità a lasciare l’auto?

afferrare.

Guida meno macchina

Guidare meno fa bene all’ambiente. Questo è molto chiaro. È anche chiaro che questo non è facile per tutti senza alternative in termini di trasporto pubblico. Ma come motivare prima di tutto chi ha altre possibilità a lasciare l’auto? Un suggerimento di Susanne Wolf sarebbe di chiederle di lasciare l’auto a casa circa una volta al mese e invece di prendere il treno o simili. Quindi i conducenti spesso noterebbero prima che lasciare l’auto non è un sacrificio, ma piuttosto un guadagno in termini di qualità della vita e una forma di mobilità molto più rilassata – e quindi forse cambiare più spesso in futuro.

Interessante sull’argomento: come sarà l’Austria nel 2050 se il riscaldamento globale non verrà fermato?

Meno mosche

Volare è circa 18 volte più dannoso che percorrere la stessa distanza in treno. Certo, non tutte le distanze possono essere percorse in treno e un viaggio in culture lontane che allarga anche l’orizzonte è spesso associato a un volo a lungo raggio. Ma il viaggio del fine settimana a Parigi deve davvero essere? Oppure il viaggio a Zurigo non può essere fatto in treno? Se si rinunciasse almeno ai voli a corto raggio, sarebbe di grande aiuto.

Sprecare meno cibo

A causa dell’eccesso di offerta nei supermercati, compriamo troppo senza pensarci, solo per buttare via il cibo a un certo punto. Lo spreco alimentare è responsabile di 3,3 gigatonnellate di emissioni di CO2. In relazione agli Stati Uniti e alla Cina, questo è il terzo più grande criminale per il clima. E circa la metà di tutto il cibo buttato proviene da famiglie private. Quindi dovresti fare acquisti in modo più consapevole e meno. E non sempre prendere il meglio prima dell’appuntamento al valore nominale! Molti cibi sono anche commestibili, come yogurt o uova. Quindi non buttarlo via immediatamente. Il cibo inutilizzato può anche essere trasmesso tramite la condivisione del cibo.

Interessante: cibo scaduto – commestibile o velenoso?

Acquista sempre più consapevolmente

Andare a fare la spesa perché serve davvero qualcosa? Non succede più troppo spesso. Piuttosto, spesso andiamo a fare la spesa perché ci concediamo qualcosa per ridurre lo stress, ecc. Ma a spese di chi? Soprattutto a scapito della manodopera a basso costo, che deve produrre beni economici in condizioni catastrofiche, e dell’ambiente (gli indumenti economici sono spesso fatti di poliestere, le microfibre – o microplastiche – vengono rilasciate durante il lavaggio e finiscono in mare. Secondo uno studio, queste sì. Le fibre costituiscono già il 35% dei depositi di microplastica negli oceani. E la produzione di cotone convenzionale di solito non è affatto rispettosa dell’ambiente.)

È quindi consigliabile considerare prima ciò di cui hai veramente bisogno.slim4vit prezzo Secondo gli studi, spendere i soldi per escursioni e attività che si ricordano ti rende più felice che per una camicia economica che dopo poche volte finisce nella raccolta degli indumenti usati o nella spazzatura. Un’alternativa sensata è anche la possibilità di acquistare oggetti usati o scambiare vestiti, che spesso si svolgono in un ambiente piacevole e divertente. E quando fai acquisti, devi essere più consapevole di questo e dare un’occhiata più da vicino, ma fai attenzione:

Interessante anche: cambio di vestiti: i migliori indirizzi

Attenzione alle manovre di inganno

Molti consumatori stanno diventando più critici e danno un’occhiata più da vicino a ciò che stanno acquistando. Ciò aumenta la pressione sulle aziende affinché producano in modo più equo e sostenibile. Ma spesso dietro c’è solo una soluzione di PR, il logo è colorato solo di verde, per così dire. È importante guardare da vicino qui e prestare attenzione alle certificazioni. Etichette come “ecologico” o “sostenibile” non dicono nulla se non esiste una certificazione ufficiale. Oppure, ad esempio, la nota “Vegan” si ritrova spesso su prodotti comunque di natura vegetale. Ciò rende la nota irrilevante, mentre il consumatore non sa ancora se il prodotto è stato fabbricato in modo equo. Anche il paesaggio dei sigilli di qualità è diventato una giungla. C’è un controllo per i sigilli di approvazione qui.

Vale anche la pena leggere: di quali sigilli di approvazione puoi fidarti?

Non puntare il dito

Con tutto, tuttavia, vale quanto segue: guarda a cosa puoi contribuire tu stesso e cerca di fare del tuo meglio da solo – e non accusare gli altri che guidano molto quando sei un ciclista tu stesso e non puntare il dito. Questo divide ancora di più il mondo in “buono” e “cattivo” e crea fronti. Anche i cambiamenti nel comportamento funzionano meglio quando sono valutati positivamente o ci sono modelli di ruolo simpatici. Quindi è meglio essere un modello che non punta il dito contro gli altri. Ha anche molto più senso risparmiare energia per qualcosa di utile, come:

Fai pressione sulla politica

Invece di puntare il dito contro gli altri, è meglio agire da soli, come firmare petizioni, partecipare a manifestazioni o esercitare pressioni sui politici. Ad esempio, puoi semplicemente contattare i politici tramite Facebook o Twitter o utilizzare la forma di partecipazione dei cittadini fornita dalla democrazia. Se almeno 500 sostenitori hanno diritto a votare per una questione specifica, possono essere presentati sotto forma di iniziative parlamentari dei cittadini.

Pensare insieme alle azioni

Se si imposta un segno, è ovviamente ancora necessario pensare in anticipo alla significatività. Ad esempio, durante le proteste contro l’iPhone di Apple, che molti consumatori hanno voluto protestare perché prodotto dal produttore cinese Foxconn in condizioni di lavoro di sfruttamento. Per protesta, i consumatori non hanno acquistato un iPhone, ma uno smartphone di un altro marchio. Tuttavia, alcuni di questi sono stati prodotti anche da Foxconn, ma anche in caso contrario, sarebbe stato meglio non acquistare un altro smartphone, ma utilizzare il proprio il più a lungo possibile e non acquistare affatto un nuovo cellulare.

Altre cose utili che tutti possono fare:

  • Rendi il giardino e il balcone amichevoli con le api e gli uccelli evitando spruzzi e fiori selvatici.
  • Scegli banche, fondi e conti etici: presta attenzione agli aspetti etici ed ecologici oltre all’efficienza economica
  • Affidati all’energia solare, ad esempio sotto forma di pannelli solari
  • Pianta un albero
  • Evita la plastica dove possibile e fai attenzione a dove c’è plastica ovunque, come in una penna a sfera, nelle tessere di iscrizione e bonus e persino nelle gomme da masticare.
  • Partecipa a un orto comunitario
  • Formare gruppi di viaggio
  • Non gettare dispositivi elettrici e simili e acquistarne di nuovi, ma ripararli, farli riparare o andare a riparare i bar e ottenere aiuto e guida lì.

© VKI

Puoi prendere il libro qui. (*)

I link contrassegnati da un asterisco (*) sono i cosiddetti link di affiliazione. Se fai clic su tale link di affiliazione e fai acquisti tramite questo link, riceveremo una commissione dal negozio online o dal fornitore interessato. Per te il prezzo non cambia.

Informazioni sull’autore: Susanne Wolf è una giornalista freelance e autrice specializzata in clima, ambiente e sostenibilità. Nel suo lavoro, apprezza un approccio costruttivo che affronta le sfide ma mostra anche le possibili soluzioni.

Informazioni sul libro: Cambiamento climatico, distruzione ambientale, estinzione delle specie: le sfide sulla strada per creare un futuro in cui valga la pena vivere per le generazioni future sono grandi. Numerosi studi suggeriscono che non abbiamo molto tempo per cambiare le cose e tuttavia sembra che ci manchi la determinazione necessaria. Chi è il responsabile? Politica? Economia? Cittadini? Come si può realizzare il cambiamento necessario? Nel libro della Verein für Konsumenteninformation (VKI) “Il futuro è fatto con coraggio”, Susanne Wolf cerca di dare delle risposte. Non solo sulla questione di cosa sta andando storto, ma anche sulle possibilità che gli individui hanno di diventare parte del cambiamento necessario.

Leggi le notizie per 1 mese ora gratuitamente! * * Il test termina automaticamente. Altro su questo ▶Vinci veri auricolari wireless da JBL ora! (E-media.at) Nuovo accesso (yachtrevue.at) 8 motivi per cui è fantastico essere single (lustaufsleben.at) Hamburger di gamberi al salmone con maionese al wasabi e cetriolo al miele (gusto .at) Nella nuova tendenza: Shock-Down – per quanto tempo l’economia resisterà ai blocchi? (trend.at) Le 35 migliori serie per famiglie per ridere e sentirsi bene (tv-media.at) E-scooter a Vienna: tutti i fornitori e Prezzi 2020 a confronto (autorevue.at)

La leader dell’SP Pamela Rendi Wagner ha difeso il suo corso di austerità nel partito federale. Per ciascuno dei 27 dipendenti coinvolti in licenziamento, si cercherà “una” soluzione individuale e socialmente accettabile “”, ha detto giovedì. Non vuole chiedere il voto di fiducia al prossimo comitato esecutivo del partito.

“” Non ho intenzione di mettere il voto di fiducia “”, ha detto il capo dell’SP quando gli è stato chiesto. E in considerazione delle critiche interne del partito al suo approccio, ha sottolineato che non avrebbe detto nulla ai suoi amici del partito attraverso i media, ma che era in uno scambio attivo.

“È un momento difficile per la socialdemocrazia”

Rendi-Wagner si è rammaricato che non si potesse far fronte al bisogno di risparmio con una riduzione delle spese materiali da solo e quindi ha dovuto separarsi dai dipendenti: “” È un momento difficile per la socialdemocrazia ed è un momento difficile per me personalmente “. metti il ​​partito su una “” base economicamente stabile “” per vincere di nuovo le elezioni in futuro.

Cerca una soluzione socialmente accettabile

Non conosce nemmeno l’elenco di un massimo di 27 persone colpite perché è attualmente in fase di coordinamento tra il consiglio di fabbrica e la direzione federale, ha affermato il capo dell’SP. È giunto il momento fino a marzo per trovare una soluzione socialmente accettabile, ha sottolineato in vista dei relativi periodi di preavviso. Dovrebbe esserci anche un piano sociale per questo.

Secondo il suo stesso racconto, Rendi-Wagner può “” non capire “” le discrepanze che circondano il livello del debito della SPÖ. Lei stessa afferma di aver rilevato il partito con 14 milioni di euro di debiti, ma pretende solo meno di undici milioni di euro dal suo predecessore Christian Kern. Non giudica quale responsabilità abbia il nocciolo della situazione perché “non vuole fare i conti con il passato”. È chiaro, tuttavia, che di recente ci sono state due elezioni anticipate del Consiglio nazionale (2017 e 2019). “” Questo è ovviamente stressante anche finanziariamente ed economicamente. “”

L’SPÖ stima il suo attuale livello di indebitamento a quasi 15 milioni di euro.

Dornauer dà lo stipendio mensile per il partito federale

La triste situazione finanziaria della SPÖ con l’annuncio del licenziamento porta Georg Dornauer, capo della SPÖ tirolese, a prendere una misura insolita. Dornauer ha annunciato che avrebbe “” ceduto uno stipendio mensile al partito federale come presidente del club nel parlamento tirolese.

Questa è un’espressione della sua “” solidarietà al cento per cento con i dipendenti di Löwelstrasse “”, ha detto Dornauer. “” Ogni dipendente che deve partire è uno di troppo. Le crisi sono lì per trovare soluzioni più rapidamente insieme “, ha spiegato il top rosso del Tirolo. Inoltre, “” farà il primo commento sul corso di ristrutturazione del partito federale nel comitato responsabile “”, ha detto Dornauer.

Leggi le notizie per 1 mese ora gratuitamente! * * Il test termina automaticamente. Altro su questo ▶Vinci veri auricolari wireless da JBL ora! (E-media.at) Nuovo accesso (yachtrevue.at) 8 motivi per cui è fantastico essere single (lustaufsleben.at) Hamburger di gamberi al salmone con maionese al wasabi e cetriolo al miele (gusto .at) Nella nuova tendenza: Shock-Down – per quanto tempo l’economia resisterà ai blocchi? (trend.at) Le 35 migliori serie per famiglie per ridere e sentirsi bene (tv-media.at) E-scooter a Vienna: tutti i fornitori e Prezzi 2020 a confronto (autorevue.at)

Gli ambientalisti mettono in guardia contro pericolosi giocattoli per bambini in Europa. “” I giocattoli più problematici sono quelli di plastica “, ha affermato Tatiana Santos dell’Ufficio europeo dell’ambiente (EEB).

Gran parte dei giocattoli con sostanze chimiche dannose per la salute proviene in particolare dalla Cina. “” Gli importatori di merci cinesi devono esercitare una pressione significativamente maggiore sui loro fornitori. “”

250 modellini giocattolo ritirati dal mercato

Secondo l’associazione ambientalista – sulla base delle informazioni del sistema di allarme rapido a livello europeo per i prodotti pericolosi Rapex – circa 250 modelli di giocattoli sono stati ritirati dal mercato nel corso dell’anno dopo che i test hanno rivelato concentrazioni illegali di sostanze chimiche. Ben quattro di loro su cinque provenivano dalla Cina. Oltre alle sostanze chimiche nocive, hanno avuto un ruolo i giocattoli con rischio di soffocamento.

“Quando gli ispettori ottengono le risorse di cui hanno bisogno, svolgono un lavoro eccellente”, ha affermato Santos, esperto di sostanze chimiche di EEB. La domanda, tuttavia, è quanti giocattoli tossici entrano nell’UE inosservati.

Fai attenzione agli acquisti online imprudenti

In questo contesto, l’associazione europea dei consumatori Beuc mette in guardia contro gli acquisti online imprudenti. Si consiglia ai clienti di evitare prodotti privi di etichetta. Quando si fa acquisti da siti Internet cinesi, si dovrebbero evitare anche dispositivi elettronici, vestiti o giocattoli che sono sproporzionatamente economici, ha detto il portavoce di Beuc Laurens Rutten.

Leggi le notizie per 1 mese ora gratuitamente! * * Il test termina automaticamente. Altro su questo ▶Vinci veri auricolari wireless da JBL ora! (E-media.at) Nuovo accesso (yachtrevue.at) 8 motivi per cui è fantastico essere single (lustaufsleben.at) Hamburger di gamberi al salmone con maionese al wasabi e cetriolo al miele (gusto .at) Nella nuova tendenza: Shock-Down – per quanto tempo l’economia resisterà ai blocchi? (trend.at) Le 35 migliori serie per famiglie per ridere e sentirsi bene (tv-media.at) E-scooter a Vienna: tutti i fornitori e Prezzi 2020 a confronto (autorevue.at)

Nel corso della vicenda del casinò dell’ex presidente del club FPÖ Johann Gudenus ad agosto, sono state trovate tracce di cocaina. L’avvocato di Gudenus Heinz-Dietmar Schimanko ha confermato all’APA un corrispondente rapporto sul portale online “” ZackZack.at “”, ma ha sottolineato che Gudenus non aveva mai fatto uso di droghe, si trattava di una “” questione minore “”.

Secondo il rapporto, le tracce di droga sono state trovate il 12 agosto durante una perquisizione domiciliare a Vienna. I biglietti da visita con le tracce sono stati scoperti in un armadio, scrive “” ZackZack.at “” con riferimento ai protocolli di polizia. In un “” Lichbildbeilage “” a una foto della scatola si legge: “” Nella camera da letto di Johann GUDENUS sdraiato accanto alla cassaforte, sono stati trovati biglietti da visita e un pezzo di carta piegato in una scatola nera, che aveva residui di sostanze sospette di creare dipendenza “. “Secondo un memorandum ufficiale, un rapido test ha mostrato” “che probabilmente si trattava di cocaina” “.